Dottorato in Comunicazione, Lingue e Informazioni

Generale

Descrizione programma

Il Dottorato in Comunicazione, Lingue e Informazioni offerto dalla Pontificia Universidad Javeriana è una piattaforma di ricerca avanzata, di natura inter e transdisciplinare, alla confluenza di comunicazione, lingue e informazioni.

Tre aree di lavoro alimentano il programma: comunicazione, lingue e interculturalità; Informazioni, tecnologia e società e studi socio-storici di media, comunicazione e lingue.

Affronta problemi di grande complessità e rilevanza sociale, sottolineando una società altamente mediata dalla tecnologia e la profonda imbricazione di comunicazione, lingue e informazioni con la diversità culturale, da una prospettiva critica e storica. Offre una formazione solida e diversificata nelle metodologie di ricerca contemporanee nelle scienze sociali. Si contempla la modalità della tesi di dottorato in ricerca-creazione.

Informazioni generali

  • Titolo di studio: Dottore in Comunicazione, Lingue e Informazioni.
  • Modalità: di persona.
  • SNIES: 107417
  • Durata stimata: otto (8) semestri.
  • Risoluzione del registro qualificata: 013615 del 15 agosto 2018, valida fino al 15 agosto 2025
  • Quota di iscrizione: $ 14,690,000 / Semestre *
  • Tipo di formazione: post-laurea
  • Luogo in cui è offerto: Bogotá DC

* Il valore di registrazione corrisponde al costo per periodo fissato per l'anno 2019.

programma scolastico

Il Dottorato in Comunicazione, Lingue e Informazioni cerca di promuovere e rafforzare la ricerca e lo spirito scientifico dei suoi studenti, promuovere la loro autonomia proattiva e la libertà accademica. Ciò è strettamente legato a un ampio processo di flessibilità curricolare e ad una formazione metodologica particolarmente solida e diversificata, utile per i ricercatori che desiderano costruire conoscenze innovative che integrino gli sviluppi e le possibilità delle discipline umanistiche digitali da prospettive critiche, situate e riflessive.

In questo modo i dottorandi avranno l'opportunità di prendere parte a corsi avanzati di metodi di ricerca in Scienze Sociali, con particolare attenzione ai metodi emergenti basati su capacità di calcolo che consentono l'analisi di grandi volumi di informazioni, reti complesse, produzione di tipo multimodale, lingua umana (elaborazione di lingue naturali) e rappresentano informazioni e conoscenze in modi nuovi.

Per raggiungere questa formazione, la struttura curriculare è organizzata in due cicli accademici consecutivi e tre componenti: ricerca, fondamento e metodologia, attorno a un asse che privilegia principalmente la formazione alla ricerca. Il curriculum è stabilito in periodi accademici di 18 settimane per un totale di 94 crediti accademici.

Ciclo I

Copre i primi due anni di studio (quattro semestri). In questo vengono sviluppati i componenti di indagine, fondamento e metodologia, e culmina con l'esame di candidatura del secondo anno, requisito che dovrà essere approvato per effettuare il transito al ciclo successivo.

Ciclo II

Copre gli ultimi due anni di studio (quattro semestri) e si concentra principalmente sullo sviluppo del progetto di ricerca. In esso viene anche effettuato il soggiorno di ricerca. Culmina con la difesa della tesi di dottorato.

Il programma è sviluppato in quattro (4) anni, massimo estendibile per un anno sotto la considerazione del Comitato accademico del Dottorato, che viene anche insegnato in modalità a tempo pieno e di giorno dal lunedì al venerdì.

richiedente Profilo

Il Dottorato in Comunicazione, Lingue e Informazioni è rivolto a laureati in master in comunicazione, studi linguistici, informazione, scienze sociali e umane, arti, design e programmi orientati alla comunicazione, all'informazione e ai sistemi informativi.

Data la natura interdisciplinare e transdisciplinare del Dottorato, sarà presa in considerazione l'ammissione di candidati provenienti da altre discipline i cui progetti stanno esplorando i problemi di ricerca che si presentano nelle aree di lavoro del programma.

profilo Graduate

I nostri laureati sono ricercatori di alto livello che si occupano di problemi relativi alla padronanza degli studi di comunicazione, lingue e informazioni da un approccio che cerca di integrare discipline e metodologie per la spiegazione, comprensione globale e contributo alla soluzione di fenomeni comunicativi problematici e rilevanti della realtà locale, nazionale e internazionale.

I dottori in Comunicazione, Lingue e Informazioni hanno capacità pratiche, investigative e teoriche per la gestione di informazioni, analisi e sintesi da fonti diverse, basate sul rigore scientifico, sull'autonomia intellettuale e sull'etica. Sono professionisti con competenze per mediare tra conoscenza, conoscenza, pratiche e interessi degli attori del diverso contesto sociale latinoamericano, da una prospettiva interculturale critica. La loro formazione consente loro di partecipare, lavorare e guidare gruppi di ricerca inter e transdisciplinare con criteri di rigore metodologico, trasparenza e disponibilità a dialogare con la conoscenza, assumendo le implicazioni sociali, politiche, etiche e istituzionali della loro ricerca. Allo stesso modo, hanno le competenze per eseguire una lettura della realtà apprendendo attraverso gli sforzi per comprenderla nelle sue diverse dimensioni costitutive (umana, epistemica, storica e culturale, tra le altre) e formulare nuove domande di ricerca da essa.

I laureati del Dottorato in Comunicazione, Lingue e Informazioni possono eseguire come:

  • Ricercatori di processi di comunicazione in gruppi interdisciplinari di entità governative e non governative.
  • Ricercatori in istituti di istruzione superiore, dedicati allo studio di problemi complessi nel campo delle scienze sociali e umane e in altri campi correlati che contribuiscono, da un approccio interdisciplinare, alla risoluzione di problemi di comunicazione, lingue e informazioni.
  • Consulenti e consulenti per lo sviluppo di progetti relativi a problemi rilevanti per la comunicazione, le lingue e l'informazione a livello nazionale e internazionale.
  • Consulenti e consulenti nei processi di formulazione di politiche pubbliche nei settori di competenza della comunicazione, delle lingue e dell'informazione.
  • Mediatori culturali che costruiscono ponti tra attori diversi e contribuiscono al benessere dei loro popoli e della società in generale.

Perché ci scelgono?

Il Dottorato in Comunicazione, Lingue e Informazioni cerca la produzione di conoscenze innovative e socialmente rilevanti attraverso una formazione di eccellenza. A tal fine, prepara i ricercatori alla capacità di espandere e applicare le conoscenze scientifiche da una prospettiva riflessiva, critica ed etica, per la diagnosi, la descrizione profonda, la teorizzazione, la spiegazione e la possibile soluzione dei problemi sociali, politici e culturali del contesto colombiano e America Latina dove comunicazione, lingue e informazione occupano un posto centrale. Così, il Dottorato esplora in profondità i dibattiti ei problemi più attuali delle sue tre aree di indagine, producendo conoscenza, riunendo studenti e professori con un'esperienza confermata nella ricerca e promuovendo progetti di tesi che trascendono gli approcci, le metodologie convenzionali:

Comunicazione, lingue e interculturalità: esplora la complessità dei processi comunicativi in ambienti di diversità e profonde differenze culturali dalle dimensioni trasversali, come mediazioni sociali, memoria, narrative diverse e rappresentazioni mediatiche, la molteplicità delle pratiche produttive quotidiane, la circolazione e la negoziazione di significati, linguaggi, ontologie, culture, conoscenza esperta e volgare, attori collettivi e politiche di comunicazione pubblica.

Informazione, tecnologia e società: considera centrale lo studio della tecnologia per l'analisi dei media, della comunicazione e della società contemporanea in generale e si concentra, tra l'altro, sulle dinamiche e sui problemi che l'organizzazione sociale e la comunicazione computazionalmente mediata, propiziare a diversi livelli (politico, economico e socio-culturale).

Studi socio-storici di media e comunicazione e linguaggi: esplora i processi di comunicazione, i linguaggi e le tecnologie dell'informazione dal punto di vista storico-critico e promuove la cosiddetta "archeologia dei media", un campo di studio prolifico che problematizza i resoconti teleologici della tecnologia e il concetto di novità associati a quest'ultimo, tracciando dalla genesi delle tecnologie dei media, la permanenza del vecchio nel nuovo e le molteplici articolazioni tra passato, presente e futuro, che sono intrecciate così tanto livello di supporti materiali, come le lingue e le sensibilità che queste mobilitano.

I nostri differenziali

  • Formazione metodologica solida e diversificata
    Attraverso corsi avanzati di metodi di ricerca in scienze sociali, con particolare attenzione ai metodi emergenti, quelli basati su capacità di calcolo che consentono l'analisi di grandi volumi di informazioni, reti complesse, produzioni multimodali, linguaggio umano (elaborazione di lingue naturali) e rappresentano informazioni e conoscenze in modi nuovi.
  • Dialogo costante e approfondito con altre scuole e tradizioni di comunicazione, studi linguistici, scienze dell'informazione e più in generale le scienze sociali dal sud globale, nonché tendenze nidificate in Nord America ed Europa.
  • Interessandosi alla diversità, all'interculturalità, alla trasmissione, al software e all'elaborazione delle informazioni e al suo potenziale di sviluppare modelli e simulazioni, il Dottorato propone che le opere di tesi possano trascendere il tradizionale testo scritto ed essere aperto alla ricerca- creazione.
  • Il contrasto delle prospettive e la ricerca comparativa e collaborativa rafforzano le aree in cui il Dottorato è impegnato e che sono collegate alla struttura flessibile di formazione in cui vengono affrontati gli interessi della formazione degli studenti.
  • Dialogo costante e approfondito con altre scuole e tradizioni di comunicazione , studi linguistici, scienze dell'informazione e più in generale le scienze sociali dal sud globale, nonché tendenze nidificate in Nord America ed Europa.
  • Seguendo le orme di una solida e già ampia tradizione latinoamericana nel campo della comunicazione, il Dottorato esplora le pratiche, i discorsi, le lingue e le interazioni quotidiane oltre i media e li comprende e li studia come manifestazione e elemento costitutivo di più ampi processi sociali e complessi, anche assumendo approcci inter e transdisciplinari con la pluralità teorica e metodologica .

ammissioni

Il processo di ammissione dell'Università è basato su tre gruppi di criteri: Atteggiamento, Abilità e / o Conoscenza. Di cui ciascuno dei candidati sarà valutato attraverso le attività stabilite dal programma, quali: colloquio, test specifici, tra gli altri (dipende da ciascun programma). Il richiedente avvia il processo di registrazione al programma attraverso il modulo di registrazione

Nella seguente tabella vedrai il valore specifico per ciascun gruppo di criteri e le sue attività specifiche:

112508_Admision06.png

* Nell'attività riferita all'esame puoi scegliere uno degli esami correlati.

Ciascuno dei gruppi di criteri Attitudine, Abilità e Conoscenza avrà attività specifiche da valutare e queste attività avranno a loro volta un valore specifico. Ricorda che un'attività può apparire ripetuta con criteri diversi, ma questo non significa che dovresti ripeterlo per ognuno di essi. Nel criterio Conoscenza puoi trovare diversi esami, di cui puoi scegliere per il tuo processo di ammissione.

Ultimo aggiornamento Marzo 2020

Sulla scuola

Founded by the Society of Jesus in 1623, it is a Catholic university, recognized by the Colombian government, which aims to serve the human community, especially Colombia, seeking to establish a more ... Ulteriori informazioni

Founded by the Society of Jesus in 1623, it is a Catholic university, recognized by the Colombian government, which aims to serve the human community, especially Colombia, seeking to establish a more civilized, more educated and juster society, inspired by Gospel values. Leggi meno