Dottorato in studi urbani

GSSI - Gran Sasso Science Institute

Descrizione del corso di studi

Leggi la descrizione ufficiale

Dottorato in studi urbani

GSSI - Gran Sasso Science Institute

Il dottorato Il programma in "Studi urbani e scienze regionali" è unico al mondo. È un programma multidisciplinare destinato a studenti di diversa estrazione, inclusi economisti applicati, geografi economici, urbanisti e sociologi. I nostri principali temi di ricerca comprendono la migrazione (sia volontaria che forzata), la resilienza regionale (sia nelle aree periferiche che nelle città), la conoscenza (innovazione, capitale umano, creatività, imprenditorialità) e l'economia informale. L'approccio metodologico si estende da più tecniche qualitative (casi studio) a quelle più quantitative (basate su econometria). Abbiamo programmi di tirocinio con l'OCSE e la Commissione europea e diverse collaborazioni con università straniere (incluso un programma Erasmus con la London School of Economics). I nostri studenti sono completamente finanziati e forniamo loro vitto e alloggio.

Comitato

Bianca Biagi (Università di Sassari, Italia), Andrea Brighenti (Università di Trento, Italia), Francesco Chiodelli (GSSI, Italia), Alessandro Coppola (GSSI, Italia), Marco Cremaschi (Sciencespo, Francia), Alessandra Faggian (GSSI, Italia) ), Ugo Fratesi (Politecnico di Milano, Italia), Simona Iammarino (London School of Economics and Political Science, Regno Unito), Philip McCann (Università di Sheffield, Regno Unito), Mark Partridge (Ohio State University, USA), Marco Percoco (Università Bocconi, Italia), Andrés Rodríguez-Pose (London School of Economics and Political Science, UK), Alberto Vanolo (Politecnico di Torino, Italia), Paolo Veneri (OCSE, Francia), Federico Zanfi (Politecnico di Milano, Italia).

Il Gran Sasso Science Institute offre 34 dottorati borse di studio in Fisica, Matematica, Informatica e Scienze Sociali.

href = "http://www.gssi.it/phd/


L'Istituto scientifico del Gran Sasso (GSSI), fondato nel 2012 a L'Aquila (Italia) come Centro di studi avanzati dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e poi istituito nel marzo 2016 come Scuola di Studi Avanzati che offre post-laurea educazione, offre 34 dottorati posizioni per l'anno accademico 2018/19.


Il GSSI ( www.gssi.it ) invita le domande per 10 borse di studio in "Fisica delle astroparticelle", 8 in "Matematica in scienze naturali, sociali e di vita", 8 in "Informatica" e 8 in "Scienze degli studi urbani e regionali". La lingua ufficiale per tutti i dottorati i corsi sono in inglese.


Le borse di studio vengono assegnate per 4 anni e il loro importo annuo è di 16.159,91 euro lordi. Tutti i dottorati gli studenti hanno alloggio gratuito presso le strutture GSSI e l'uso della mensa.


La domanda deve essere presentata tramite il modulo online disponibile all'indirizzo www.gssi.it/phd/ entro il 20 giugno 2018, alle 18.00 (fuso orario italiano).


Per maggiori informazioni, consultare il Call for Applications all'indirizzo www.gssi.it/phd/ o scrivere una email a info@gssi.it

Corsi di studi urbani


Il Dottorato in Studi Urbani e Scienze Regionali è organizzato attorno a sei centri di insegnamento:

i) Scienze regionali; ii) geografia economica; iii) Scienze sociali e città; iv) Pianificazione urbana; v) politica pubblica; vi) Metodologia qualitativa e quantitativa.

Ciascuno di questi nuclei comprende una vasta gamma di attività riservate al dottorato. candidati, che comprende lezioni, seminari di ricerca e politica, sessioni di formazione e tutoraggio. I membri del comitato didattico e gli studiosi e gli esperti in visita contribuiscono allo sviluppo dei diversi corsi.

Tutte queste attività si svolgono durante il primo anno del programma e sono obbligatorie. Informazioni dettagliate sul programma di ciascuna attività saranno disponibili sul sito web GSSI (http://gssi.it/education/urban-studies-education/academic-calendar).


Scienze regionali

Prof. Alessandra Faggian (GSSI)

Dr. Félix Modrego (GSSI)

Il nucleo didattico di Regional Science fornisce agli studenti una comprensione di base delle principali teorie e fatti sull'organizzazione sociale ed economica delle regioni, le dinamiche di crescita regionale e la logica alla base delle politiche di sviluppo regionale. Le principali questioni affrontate dal nucleo didattico sulle Scienze Regionali sono le determinanti delle decisioni di localizzazione delle imprese e delle industrie; i driver della migrazione interregionale e le conseguenze della mobilità dei fattori per la crescita regionale e la disuguaglianza regionale.


Il corso è strutturato attorno a tre unità principali:

  1. La posizione e l'agglomerazione di persone e attività economiche
  2. Il funzionamento e le conseguenze della migrazione interregionale
  3. Teorie di crescita e sviluppo regionali e opzioni di politica regionale.


Geografia economica

Dott.ssa Giulia Urso (GSSI)

Dr. Davide Luca (GSSI)

Perché alcuni territori e regioni hanno prestazioni migliori di altri in termini di crescita economica e sviluppo? In che modo le politiche di sviluppo locali e regionali possono promuovere l'attività economica e lo sviluppo socio-economico nelle aree in ritardo di sviluppo? Il nucleo didattico sulla geografia economica fornirà agli studenti una comprensione approfondita dei determinanti delle disparità economiche spaziali e dell'evoluzione della riflessione geografica su di essi, esaminando le principali teorie e approcci allo sviluppo economico locale e regionale. La parte finale del corso si concentrerà quindi sulla politica di sviluppo regionale dell'Unione europea, illustrandone le ragioni e discutendo la sua valutazione e i risultati. L'ultima lezione sarà dedicata all'esercizio del dibattito: gli studenti saranno divisi in due gruppi che difendono posizioni politiche contrastanti su un argomento prestabilito.


Scienze sociali e città

Dott. Alessandro Coppola (GSSI)

Il nucleo didattico di Scienze sociali e della città si propone di introdurre gli studenti a fondamenti teorici chiave e alla pratica empirica di approcci di ricerca qualitativa allo studio della città. Mentre discute la tradizione e gli sviluppi contemporanei prevalenti nella teoria urbana che vanno dalla sociologia urbana alla geografia urbana nel corso del ventesimo secolo, il corso discuterà una selezione di oggetti di ricerca rilevanti come l'edilizia abitativa, lo spazio pubblico, i movimenti urbani, la differenziazione socio-spaziale, culturale e diversità di genere. Ogni oggetto di ricerca sarà affrontato attraverso la presentazione critica e la discussione di una gamma di ricerche qualitative effettive.


Pianificazione urbana

Prof. Francesco Chiodelli (GSSI)

Il nucleo didattico sulla pianificazione urbana esplora gli aspetti normativi, istituzionali, sociali ed etici della pianificazione spaziale. Il corso copre gli aspetti principali della teoria e della pratica della pianificazione. La prima parte del corso è dedicata alla ricerca del nesso complesso tra conoscenza tecnica e conoscenza politica nella pianificazione, e della connessione tra regolazione spaziale e regolazione sociale lato sensu. Diversi casi di studio storici e contemporanei sono esplorati a questo scopo. La seconda parte del corso analizza le tendenze internazionali più rilevanti nella teoria e nella pratica della pianificazione nel corso del XX secolo, concentrandosi in particolare su alcuni recenti sviluppi nel campo, come la pianificazione strategica, la pianificazione comunicativa e collaborativa.


Ordine pubblico

Docenti in visita

Il corso introduce alcuni dei principali dibattiti e questioni nella politica e nella politica urbana e regionale. Ciò consentirà agli studenti di sviluppare capacità analitiche e critiche rilevanti per la comprensione dell'analisi politica e alcune delle difficili scelte implicate nell'individuare, affrontare e risolvere i problemi di politica pubblica. Comprendere l'impatto, la portata e la portata delle politiche pubbliche sulle vite e le scelte individuali e collettive e il ruolo del governo nella gestione e nello sviluppo urbani e regionali è l'obiettivo principale di questo corso.


Metodologia qualitativa e quantitativa

Dr. Giulia Pezzi (GSSI)

Docenti in visita

Il nucleo didattico sulla metodologia qualitativa e quantitativa mira a fornire il dottorato. candidati con un'introduzione ai metodi qualitativi e quantitativi applicabili ai campi di ricerca urbani e regionali. I corsi saranno tenuti da membri del consiglio accademico e docenti invitati. Gli argomenti da trattare nel nucleo didattico sulla metodologia qualitativa e quantitativa sono:

  • Metodi di ricerca qualitativa (Dr. Giulia Pezzi, GSSI)
  • Costruire e gestire una biblioteca di riferimento usando Mendeley (Dr. Giulia Pezzi, GSSI)
  • Etica e ricerca (Prof. Stefano Moroni, Politecnico di Milano)
  • Introduzione all'analisi statistica utilizzando STATA (Prof. Özge Öner, Jönköping International Business School)
  • Visualizzazione dei dati (Maddalena Falletti e Roberto Rota, grafici freelance)
  • Scrittura e editoria accademica (Lorenzo Chelleri, Universitat Internacional de Catalunya)
  • Introduzione al GIS (Rachel Franklin, Brown University)


seminari

Le lezioni saranno integrate da una serie di seminari in cui esperti internazionali di vari settori disciplinari presenteranno i risultati delle loro ricerche e condivideranno le loro conoscenze con i partecipanti. I seminari sono concepiti come un esempio aperto per lo scambio di idee e la discussione su temi chiave degli studi urbani contemporanei e delle scienze regionali.

Questa è la lista preliminare di relatori per seminari per l'anno accademico 2017-2018: Rachelle Alterman, (Technion, Haifa, Israele); Andrea Ascani (Università di Utrecht, Paesi Bassi); Miguel Atienza (Università cattolica del Nord, Cile); Nicola Bellini (Istituto di gestione del turismo, La Rochelle Business School, Francia); Ron Boschma (Università di Utrecht, Paesi Bassi); Andrea Brighenti (Università di Trento); Marco Calaresu (Università di Sassari, Italia); Marco Cremaschi (Sciences Po, Parigi, Francia); Alessandro Crociata (Università di Chieti-Pescara, Italia); Ulrich Hilpert (Friedrich Schiller Universität Jena, Germania); Thomas Maloutas (Università di Harokopio, Atene); Philip McCann (Università di Sheffield, Regno Unito); Antonio Páez (McMaster University, Canada); Mark Partridge (Ohio State University, Stati Uniti); Gabriele Pasqui (Politecnico di Milano, Italia); Carlo Salone (Università di Torino, Italia); Federico Savini (Università di Amsterdam, Paesi Bassi); Petra Staufer-Steinnhocher (WU Wien, Austria); Davide Torsello (CEU Business School, Budapest); Tommaso Vitale (Science Po, Paris, France); Frank Witlox (Ghent University, Belgio)

Questa scuola offre corsi di studio in:
  • Inglese


Ultimo aggiornamento April 15, 2018
Durata e prezzo
Questo corso è Obbligo di frequenza
Start Date
Data d'inizio
Novembre 2018
Duration
Durata
4 anni
A tempo pieno
Price
Prezzo
Information
Deadline
Locations
Italia - L'Aquila, Abruzzo
Data d'inizio : Novembre 2018
Scadenza domanda Richiedi info
Data di conclusione Agosto 1, 2021
Dates
Novembre 2018
Italia - L'Aquila, Abruzzo
Scadenza domanda Richiedi info
Data di conclusione Agosto 1, 2021